Cascate di Ferrera

Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Cascate di Ferrera

Domenica siamo andati nuovamente all’avventura, meta del giorno Cascate di Ferrera (VA).

Piccola premessa: forse non era una passeggiata propriamente adatta alle donne in gravidanza avanzata, l’ho scoperto a mie spese.

Arrivare è semplicissimo, impostate sul navigatore il centro di Ferrera di Varese e parcheggiate l’auto nei pressi del paesino (sono prettamente parcheggi gratuiti, noi siamo arrivati in tarda mattinata e abbiamo trovato posto senza troppa difficoltà).

Il sentiero è ben indicato dal cartello ‘le cascate’ ed essendo in un bosco, prevalentemente ombreggiato.

Sebbene il sentiero inizialmente sembra facilmente percorribile, è meglio attrezzarsi di scarpe da trekking e abbigliamento adatto: l’ultimo tratto, infatti, è un po’ più difficoltoso.

Un consiglio spassionato è anche quello di portarsi dietro delle ciabatte, in modo da poter entrare in acqua con quelle senza farsi male con i sassi presenti sul fondale.

Il percorso è perfetto anche per i cani, attenzione però se tirano al guinzaglio: sarà impossibile tenerli nei punti più ripidi, dove sarà opportuno avere entrambe le mani libere (noi ci siamo trovati a dover lasciare andare il guinzaglio in piccoli tratti, per evitare di ruzzolare giù).

In neanche mezz’ora di cammino si arriva ad incrociare le prime cascate: una meraviglia!

Noi ci siamo fermati qui a mangiare e a far rinfrescare i cani, c’erano parecchie persone che prendevano il sole e facevano il bagno, bambini piccoli inclusi.

Il paesaggio è mozzafiato e, raggiunta la cascata, il clima è ottimale anche in giornate afose come ieri (c’erano 37 gradi a Varese), poiché l’ombra e gli schizzi d’acqua della cascata sono un’ottima fonte di frescura.

Come ho detto in precedenza, non è sicuramente un percorso che consiglio in gravidanza, infatti dopo la prima tappa abbiamo preferito tornare indietro anche se il percorso poteva tranquillamente proseguire.

Questa gita è consigliata per chi ama stare a contatto con la natura ed è ancora in grado di meravigliarsi di fronte agli scenari che quest’ultima sa regalarci.

Potrebbe interessarti anche...

Lombardia
Eleonora Vucetich

Varenna

Oggi mi sono svegliata un po’ sconsolata, domenica e il meteo dava ovviamente pioggia. Con ancora un briciolo di ottimismo controllo il mio fedelissimo sito,

Read More »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *